martina

LA MIA SPALLA

Massimiliano

MASSIMILIANO

Adventurer VOGLIO ESSERE PROTAGONISTA

MARTINA, 36 ANNI

GENOVA, GE, IT

Segnala il profilo

Interessi

Lettura / Fai Da Te / Automobili / Internet / Cucina / Viaggi / Fotografia / Creatività / Pittura / Altre Attività / Trekking / Gatto / Cane / Musica Hip-Hop / Musica Latinoamericana / Musica Reggae / Musica Rock / Archeologia / Danza Contemporanea / Danza Moderna-Jazz / Danza Caraibica

" Si possono percorrere milioni di chilometri in una sola vita senza mai scalfire la superficie dei luoghi, ne imparare nulla dalle genti appena sfiorate.
Il senso del viaggio sta nel fermarsi ad ascoltare chiunque abbia una storia da raccontare. Camminando si apprende la vita camminando si conoscono le cose camminando si sanano le ferite del giorno prima. Cammina guardando una stella ascoltando una voce seguendo le orme di altri passi. Cammina cercando la vita curando le ferite lasciate dai dolori. Niente può cancellare il ricordo del cammino percorso."

La parola d ordine per me, sopratutto in un momento come questo, è : reinventarsi, rimettersi in gioco!

Spettatrice curiosa di cio' che mi passa accanto, sensibile, dinamica, anima malinconica ma che ama chi è in grado di farla ridere! Sono nata con la valigia...mi piace scoprire, conoscere nuovi mondi e culture, mi piace confrontarmi con le persone e vivere a stretto contatto con loro e con il loro "vivere" quotidiano!

Affascinata dall America Latina e innamorata dell Africa dove ho lasciato il cuore e i miei sogni... tanto da volermici trasferire!
Ho creato un blog sulle mie esperienze, emozioni e tutto quello che questa terra ricca di contrasti e contraddizioni mi ha lasciato!

Mi piacerebbe poter intraprendere questa nuova avventura di viaggio ed esplorazione, ricevere da chi ha da offrire e dare, raccontare, mostrare cio' che i miei occhi vedono ...! Per cui ...." fa che sia il tuo cuore a scegliere la meta!"

IL MIO VIDEO

Punteggio di martina
60 Punti
Vota martina

Le votazioni sono chiuse

LE MIE MOTIVAZIONI

Curiosare, Osservare, Conoscere, Relazionarsi, Imparare... qualcuno disse che la sete di sapere e conoscenza non si può placare... ed è così... Andare oltre le nostre barriere, l andare oltre il nostro sguardo, "annusare" le persone, rispettarle, scalfire i luoghi con attenta osservazione ed arricchire un bagaglio con sempre nuove avventure, scoperte, emozioni, sensazioni.
Lasciare un pò di noi nei luoghi incontrati e tener ben stretto e saldo ciò che tali luoghi ci lasciano!

VIAGGIO A/IN REGIONE DI ZANZIBAR CENTRO-SUD

La prima volta che posai i piedi su quest’ arcipelago fu nel settembre del 2011. Il mio curioso “pallino” verso questo orizzonte cominciò molto tempo prima ma grazie ad alcune amiche che da qualche tempo si erano trasferite sull’ isola ho potuto realizzare il mio sogno e saziare la mia curiosità e voglia di conoscere e confrontarmi con una realtà così diversa dalla mia e lo feci per ben altre quattro volte! Il primo incontro con Zanzibar fu subito molto intenso…l ‘ afa, e la polvere serravano la gola e in pochi istanti fui nel pieno centro cittadino di Stone Town dove tutti guidano all’ impazzata,dove non sembra esserci nessuna segnaletica stradale,dove tutto è confusione,grida degli ambulanti,pianti di bambini…

Il sole ferisce gli occhi,l’ asfalto è rovente,le persone camminano frettolosamente avanti e indietro senza badare troppo a dove mettono i piedi,stanchi,tristi,allegri,sorridenti,intonando canzoni,urlando qualcosa di incomprensibile a qualcun altro dall’ altra parte della strada,cercando di racimolare qualche spicciolo un altro giorno ancora… il mercato all’ aperto è un tripudio di colori e sapori, l’ odore pungente del pesce fresco e quello acre del sangue delle carni appese ed esposte per essere vendute ti si incolla addosso e sembra non volerti lasciare piu’…l’ aroma forte ed intenso del curry e di una miriade di spezie differenti si mescola al tutto…allora ti fermi ti guardi attorno e ti senti inebriata..quasi ubriaca.. credi di svenire…

Non troppo invitante penserete voi?!…ma io ebbi la netta sensazione e quasi consapevolezza che quel luogo davvero mi sarebbe rimasto addosso per sempre…ed io a lui! Lasciatami alle spalle il gran casino cittadino cominciai a viaggiare verso Sud, verso strade dritte ed infinite ricche di vegetazione fino a “casa” o per lo meno quella che a me piacque definire casa …quel pezzetto di terra fatto di spiaggia con la sabbia bianchissima che tanto ho amato fin dal primo istante!

Ho scelto una stanza in una casa nel mezzo del villaggio di proprietà di un “locale” dotata di tre camere con bagno e acqua ovviamente non potabile ne calda e una cucina in comune! Modesta ma accogliente e sopratutto a stretto contatto con la vita del villaggio…dove a differenza della parte settentrionale dell’ isola gli abitanti hanno libero accesso alla spiaggia perciò ci si trova a condividere la sabbia con pescatori e le loro barche, donne che raccolgono le alghe e molti bambini, che amano costruire giocattoli con bottiglie di plastica o pezzi di legno…i loro sorrisi e le loro risate riecheggiano nell’ aria ad ogni ora, i loro occhi vispi ti scrutano curiosi e un pò intimoriti ma dopo soli cinque minuti sanno già il tuo nome e non lo dimenticano piu’!….e fu subito amore!

PER QUESTO VIAGGIO, VI PROPONGO

Rapporti umani, esperienze di vita, consigli pratici per chi viaggia e vuol farlo in maniera nuova, differente e responsabile.

Presente in 162 paesi e 6 264 città, il nostro sito propone più di 26 000 alloggi : camere in famiglia, b&b, appartamenti indipendenti…
Qui viaggiatori ed ospitanti si incontrano ed organizzano il loro viaggio. La nostra filosofia : aprire le porta ai rapporti umani. Nuove mete, scambi culturali, e i consigli giusti e personalizzati degli abitanti del luogo che ti ospitano a casa loro.
Un’esperienza unica ed arricchente, nella quale l’elemento ‘umano’ ha un’importanza fondamentale, che lascia, ogni volta, dei ricordi indimenticabili.